Avvento con il Sinodo

Ciao a tutti, domani sera venerdì 10 dicembre dopo la messa vespertina delle 18 ci troveremo tutti insieme per iniziare il nostro cammino comunitario che avrà di sfondo le Beatitudini in linea con la nostra Diocesi di Roma. L’incontro di domani sarà anche il nostro momento insieme di preparazione al Natale del Signore che viene. TUTTI siamo invitati a partecipare

Raccolta alimentare.

Noi ci siamo!

Grazie alla generosità di tutti abbiamo riempito ben 45 scatoloni di generi alimentari di prima necessità.

Grazie in modo particolare agli adolescenti e ai giovani #Nellosguardodiunaltro che si sono avvicendati nei vari turni e hanno assicurato la loro presenza nell’intera giornata!

Natale, tempo di speranza

sussidio per la preghiera in famiglia.

Un sussidio per vivere in famiglia il tempo di Avvento, riscoprendo la preghiera tra le mura domestiche. Frutto del lavoro coordinato di alcuni uffici pastorali del Vicariato – liturgico, catechistico, famiglia, Caritas.

«Abbiamo vissuto una Quaresima e una Pasqua del tutto particolare – scrive il cardinale vicario Angelo De Donatis nella lettera che accompagna il sussidio –, che ha segnato profondamente noi, i fedeli delle nostre parrocchie e tutte le persone che abitano nei nostri quartieri; e ora ci aspetta un tempo di Avvento e un Natale ancora difficili da immaginare. Viviamo un “camminare a vista” che potrebbe metterci nel cuore un senso di incertezza». Allo stesso tempo, riflette il vicario del Papa per la diocesi di Roma, «stiamo cercando di trasformare questo momento in un’occasione di crescita. Ci concentriamo sull’essenziale, che è la fede nell’incarnazione del Figlio di Dio, puntando a valorizzare la celebrazione del Mistero nelle case, magari attraverso la contemplazione del presepe». Ecco, allora, l’invito «a tutte le famiglie – esorta De Donatis – a scoprire la bellezza di ritrovarsi insieme per pregare e per parlare ai figli del Natale».

Di qui l’idea del sussidio per la preghiera in casa, chiamato, non a caso, “Natale tempo di speranza”. I momenti di preghiera proposti sono legati al Vangelo della domenica e permettono attraverso, alcune parole chiave, di riscoprire gli aspetti più autentici dell’Avvento e del Natale. Vegliare, preparare la via, gioire, fidarsi, trovare, ringraziare, meravigliarsi, ripartire: sono alcuni dei termini che siamo tutti chiamati ad approfondire, non solo con tracce di preghiera ma con gesti concreti di solidarietà. Anche questi sono suggeriti nelle pagine del libretto: una telefonata a un vicino anziano, la spesa a una famiglia in difficoltà.

La seconda parte del sussidio, quella catechetica (“momento della luce”), è destinata alle famiglie con bambini, soprattutto quelli che frequentano la catechesi di iniziazione cristiana; la prima parte, dedicata alla preghiera, è adatta a tutti, anche se contiene comunque delle indicazioni per far partecipare anche i più piccoli. In ultima pagina il sussidio contiene una “Preghiera di Affidamento a Maria Immacolata in questo tempo di coronavirus”, che le famiglie possono recitare insieme l’8 dicembre.

Leggi il messaggio del cardinale vicario alle famiglie e la Preghiera di affidamento a Maria

Una Domenica di grazia!

In questa Prima Domenica di Avvento, che segna l’inizio del nuovo anno liturgico, abbiamo vissuto davvero un momento di grazia e di consolazione in mezzo ad un tempo difficile come questo. Ci ha fatto visita il nostro Vescovo mons. Gianpiero Palmieri e ha celebrato insieme a noi spezzando la Parola e il Corpo di Cristo.

Subito dopo la celebrazione ci siamo recati in Oratorio dove il Vescovo ha benedetto i locali dell’Oratorio recentemente ristrutturati e ha ricordato il nostro caro Antonio Mannu cui abbiamo dedicato e intitolato il nostro nuovo Oratorio con la speranza di tornarci presto.

Se uniamo le forze risolviamo tutto…per questo

“Io non mi preoccuperei!”

Vieni Signore Gesù Maranathà

Avvento 2020

Buona sera a tutti!

Si riparte con il nuovo Anno Liturgico con da una parte tanta apprensione per il Covid che sembra riguadagnare terreno, ma anche con tanta speranza per gli sviluppi della ricerca per cui sembra che il vaccino sia in dirittura di arrivo!

Per tutti i Cristiani poi, vivere il cammino di avvento è quanto mai provvidenziale perché il Signore viene in mezzo a noi come colui che ci libera da ogni paura e da ogni male.
La Parola di Dio ci invita a VIVERE in un’ATTESA VIGILANTE, ossia aperta alla presenza ed all’azione di Dio nella nostra storia personale, familiare e comunitaria, costruendo relazioni di reciproca attenzione costruttiva.

Poi per noi comunità di San Giuseppe Moscati, abbiamo la grazia di iniziare questo cammino con una celebrazione eucaristica presieduta dal nostro vescovo Mons. Palmieri (Don Gianpiero, perché non ama i titoloni….). Con l’occasione benedice i locali rinnovati dell’oratorio che viene dedicato al nostro carissimo Antonio Mannu.
Ho il cuore colmo di gratitudine per tutto quello che ho visto in preparazione a questo momento!
Le diverse persone che in questi giorni si sono messe all’opera per rendere più accoglienti gli ambienti della nostra Parrocchia e bella la nostra celebrazione sono l’ennesima prova che unendo le forze possiamo realizzare grandi cose…

Dio nostro Padre ci doni l’aiuto della sua grazia, perché resi forti nello spirito, attendiamo vigilanti la gloriosa venuta di Cristo suo Figlio (Dalla Liturgia della prima domenica di avvento).

Pace e Bene. Don François.

Potete ritirare in Chiesa la lettera del Cardinale Vicario alle famiglie e il sussidio per la preghiera in famiglia in questo tempo di Avvento