Un entusiasmo che va oltre le ferite

Oggi la scuola di italiano ha vissuto un momento di festa con i ragazzi. La lezione di italiano che, di solito, si svolge il sabato mattina ormai da quasi 20 anni presso la nostra parrocchia, questa mattina è stata animata da una tombolata e dal gioco con le parole, lo Scarabeo.

Scuola di italiano CPIM

Oggi la scuola di italiano ha vissuto un momento di festa con i ragazzi. La lezione di italiano che, di solito, si svolge il sabato mattina ormai da quasi 20 anni presso la nostra parrocchia, questa mattina è stata animata da una tombolata e dal gioco con le parole, lo Scarabeo.
I ragazzi ospiti del Centro CPIM di Torre Spaccata, sono egiziani e albanesi, con tanta voglia di imparare e giocare. A noi volontari che svolgiamo questo servizio da diversi anni, colpisce tanto il loro entusiasmo. Un entusiasmo che va oltre le loro storie ferite, una voglia di normalità che forse proprio noi per primi a volte dimentichiamo o diamo per scontata. La normalità di essere felici, di vincere caramelle e cioccolatini come premi della tombola, la normalità di imparare le regole di un vecchio gioco di quando eravamo noi adolescenti, e con cui loro hanno fatto squadra e si sono divertiti.
La realtà della scuola di italiano ha il privilegio di incontrare vite di adolescenti che vengono da paesi diversi ma che riescono ad insegnarci come essere sorridenti nonostante le difficoltà, come sapersi divertire con poco, come imparare a riscattare le proprie vite… Un insegnamento di Vita che arriva oltre il linguaggio quando parla il cuore!

Loredana

Ritiro Avvento 2019

Ritiro di Avvento 2019. Padre Massimo Fusarelli

Questo povero grida e il Signore lo ascolta (Sal 34,7)

Padre Massimo Fusarelli ha studiato teologia e poi patristica, ha insegnato e svolto attività di formazione per la predicazione. Ha lavorato, soprattutto, nella formazione iniziale e permanente dei frati, nella pastorale vocazionale, come assistente di istituti secolari – responsabile per tutto l’Ordine dei Frati Minori per la formazione e gli studi. È stato per diversi anni Assistente religioso di Istituti Secolari Francescani. Ha svolto servizi istituzionali per diverse Province in Italia dando un contributo di presenza e di servizio pastorale con altri frati anche ad Amatrice (video).
Fra Massimo é ora parroco di San Francesco a Ripa, guardiano del convento e responsabile del progetto di accoglienza e rinascita Ripa dei Settesoli.